Al fianco degli operai della GKN! Uniamo le lotte contro i licenziamenti!

Riceviamo e pubblichiamo:

Dopo lo sblocco dei licenziamenti – avallato da Cgil, Cisl, Uil – la proprietà della GKN di Firenze, storica fabbrica di componentistica auto, ha decretato la chiusura della fabbrica e gettato in strada oltre 500 famiglie tra operai diretti e indotto. A Monza, stessa sorte è toccata ai 152 operai della Gianetti Ruote, con l’Amministratore Delegato in fuga scortato dalle forze dell’ordine per proteggerlo dalla rabbia dei lavoratori; a Brescia è stata annunciata la chiusura della Timken, altra azienda del settore automobilistico, con cento lavoratori; alla Whirlpool di Napoli è stata confermata la chiusura a cui seguiranno i licenziamenti.

Continua a leggere “Al fianco degli operai della GKN! Uniamo le lotte contro i licenziamenti!”

24 luglio #Insorgiamo con i lavoratori Gkn

Appello dell’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori Gkn.

Verso la manifestazione nazionale di solidarietà del 24 luglio.

Sin dal primo giorno in cui abbiamo iniziato l’assemblea permanente in fabbrica, siamo stati travolti dalla solidarietà. Il territorio è letteralmente insorto in sostegno a questa fabbrica, abbracciandola e difendendola. Ne approfittiamo per ringraziare: categorie Cgil, organizzazioni sindacali di varia natura, circoli Arci, associazioni di ogni tipo, singoli cittadini, lavoratrici e lavoratori, delegati sindacali ecc.

Continua a leggere “24 luglio #Insorgiamo con i lavoratori Gkn”

Politecnico 1971, gli architetti coi senza tetto

Riportiamo un interessante articolo tratto da “il Manifesto”

Contestazione a Milano. Nel giugno di cinquant’anni fa otto docenti furono espulsi da Architettura per avere sperimentato «con» gli studenti e ospitato degli sfrattati. Erano Piero Bottoni, Franco Albini, Ludovico Barbiano di Belgioioso, Carlo de Carli, Guido Canella, Aldo Rossi, Vittoriano Viganò. E Paolo Portoghesi, unico sopravvissuto, che qui ricorda

Continua a leggere “Politecnico 1971, gli architetti coi senza tetto”

Unità di classe organizzata contro l’offensiva padronale

La crisi economica, aggravata dalla pandemia ‘Covid-19’, dimostra che il capitalismo è incapace di mitigare le piaghe che genera, peggiorando condizioni di vita e di lavoro della classe operaia e delle masse popolari.

I 17 mesi di crisi economica, sociale e sanitaria, sono stati pagati da lavoratori e pensionati con decine e decine di migliaia di morti, un milione di posti di lavoro in meno, riduzione di salario, peggioramento delle condizioni di sicurezza sul lavoro con aumento di incidenti mortali e di invalidi. Le condizioni di salute si sono aggravate con la chiusura di reparti di oncologia, cardiologia, ecc. per ovviare alla carenza di personale e posti letto che i tagli dei decenni scorsi avevano determinato. La povertà continua a crescere.

Continua a leggere “Unità di classe organizzata contro l’offensiva padronale”

Milano, lunedì 21 giugno: “I servizi all’infanzia che vogliamo”

Il prossimo lunedì 21 giugno i lavoratori dei Servizi all’infanzia del comune di Milano, saranno in piazza per la difesa della buona scuola, per ottenere maggiori risorse e mezzi per poter garantire un miglior servizio.

Questa manifestazione è l’ultimo passo di un percorso iniziato da diversi mesi in piena pandemia, per garantire maggior sicurezza ai lavoratori ed alle bambine/i presenti nei nidi e nelle materne.

Un percorso unitario in cui si è rivendicato la fornitura di adeguati dispositivi di sicurezza (mascherine ffp2, camici di protezione, ecc.) e soprattutto l’assunzione di nuovo personale per ridurre il numero dei bambini presenti nella aule con l’obiettivo di ridurli da 25/26 a 15 e in vista del periodo estivo la fornitura di materiali didattici e ludici.

Inoltre, la carenza di organici ed un piano occupazione che non copre neanche il turn over dei pensionamenti mette in pericolo il servizio pubblico, regalando spazi sempre più ampi alle privatizzazioni. Quindi questo presidio si pone a difesa della scuola pubblica.

Durante la manifestazione, indetta da Usb, Diccap, Sial Cobas, Slai Cobas ed Usi, verrà presentato il “Manifesto per i servizi all’infanzia” 10 punti della nostra “buona scuola”.
L’unità di azione fra varie sigle ha potenziato e reso più efficace la lotta dei lavoratori.


È un appuntamento importante a cui invitiamo di partecipare.


Presidio a Palazzo Marino – Milano

lunedì 21 giugno 2021 ore 16:30 – 19:00

Escalation della violenza padronale

Risposta unitaria di classe!


La mattina del 18 giugno, alla ‘Lidl’ di Briandate, il coordinatore Si Cobas di Novara, Adil Belakhdim di 37 anni, è stato ucciso da un camion che ha forzato il presidio durante lo sciopero nazionale della logistica CONTRO i licenziamenti e la repressione delle lotte, l’accordo bidone dei burocrati sindacali confederali e PER forti aumenti salariali e le libertà sindacali.

Continua a leggere “Escalation della violenza padronale”

Solidarietà con gli operai della Fiat Plastik di Kraguievac (Serbia) in sciopero!

Giovedì 18 febbraio è scoppiato lo sciopero nella fabbrica Fiat Plastik di Kragujevac, in Serbia, che produce i paraurti della 500 L. L’azienda è una consociata della FCA Srbija (ex Zastava).

Continua a leggere “Solidarietà con gli operai della Fiat Plastik di Kraguievac (Serbia) in sciopero!”

Sentenza Viareggio… eppur si muove!

Riceviamo e pubblichiamo:

Sentenza Viareggio … eppur si muove!

Sindacati e realtà sindacali da Viareggio alla provincia di Lucca, da Firenze a Roma, hanno compreso la gravità della sentenza dell’8 gennaio 2021 da parte della IV Sezione della Corte di Cassazione. Assemblee, presìdi, scioperi… sono di fondamentale importanza per proseguire la battaglia per la sicurezza, la verità e la giustizia, a fianco dei familiari e per costruire l’unità nella lotta dei lavoratori e delle lavoratrici.

Continua a leggere “Sentenza Viareggio… eppur si muove!”

Sulla vertenza “Perini Navi” in corso

Riceviamo e pubblichiamo:

Viareggio. Da marzo i lavoratori della “Perini Navi” sono in cassa integrazione e l’azienda manifesta soliti “buoni propositi” padronali: licenziare altri 30 lavoratori, dopo i 30 dei mesi scorsi.

Continua a leggere “Sulla vertenza “Perini Navi” in corso”

Accadeva 71 anni fa… 9 gennaio 1950

Riceviamo e pubblichiamo:

Chi non ha MEMORIA non ha FUTURO!

Non riusciremo MAI a ringraziare così tanto il sacrificio di quegli operai in lotta per i diritti e le conquiste degli anni ‘50, ‘60, ‘70… per il movimento operaio, sindacale, sociale, popolare. Grazie! Non vi dimenticheremo mai!

Continua a leggere “Accadeva 71 anni fa… 9 gennaio 1950”