Accadde oggi

15 maggio 1948: il giorno della nakba (catastrofe in arabo). In seguito alla vittoria della guerra scatenata dalla entità sionista (Israele), decine di villaggi palestinesi vengono distrutti e circa 700mila palestinesi sono costretti a lasciare le proprie case e diventare profughi di guerra. Viene instaurato un regime di occupazione militare particolarmente opprimente, da continui espropri e dalla colonizzazione abusiva delle terre, da espulsioni individuali e di massa che, nel corso dei decenni, hanno prodotto una quantità tale di profughi che, ad oggi, metà del popolo palestinese vive al di fuori dei cosiddetti “Territori occupati”.

Firenze. Gilbarco licenzia ma non è in crisi

Gilbarco Italia Srl (che fa parte insieme alla capogruppo Gilbarco Veeder-Root della multinazionale americana Vontier) società che fornisce servizi e macchinari alle stazioni di servizio e occupa 167 dipendenti più alcune decine tra lavoratori interinali e consulenti ha preannunciato una riorganizzazione che porterà sul territorio fiorentino a circa 70 esuberi e quindi all’apertura della procedura di licenziamento collettivo.

Continua a leggere “Firenze. Gilbarco licenzia ma non è in crisi”

Figline Valdarno. Sempre più incertezza alla Fimer ex Power one

In dicembre abbiamo segnalato l’incertezza per 800 lavoratori (manodopera prevalentemente femminile tra i 40 e i 55 anni di età) della Fimer ex Power one, fabbrica che, pur in costante espansione di fatturato, stava per chiudere.

Continua a leggere “Figline Valdarno. Sempre più incertezza alla Fimer ex Power one”

Per il rilancio del 25-26 marzo, assemblea nazionale dei lavoratori GKN

Per il rilancio del 25-26 marzo, assemblea nazionale dei lavoratori GKN: Tensostruttura del parco di Villa Montalvo di Campi Bisenzio, dalle h 10 alle h 17

Insorgere per convergere, convergere per insorgere. Per questo, per altro, per tutto. Fino a che ce ne sarà Siamo classe dirigente