Depositi scorie nucleari, un pericolo che ci deve far riflettere

Il 5 gennaio dopo oltre sei anni, durante i quali tutti i documenti erano secretati, è stato reso pubblico dalla Sogin (società pubblica incaricata della dismissione degli impianti nucleari e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi) l’elenco di 67 aree selezionate in Italia, idonee ad ospitare il Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi, su imposizione dell’UE, a seguito della direttiva 2011/70 approvata anche dal nostro Paese, pena la di procedura di infrazione. 

Le regioni individuate come idonee sono: Piemonte, Toscana, Lazio, Puglia, Basilicata, Sardegna e Sicilia.

Continua a leggere “Depositi scorie nucleari, un pericolo che ci deve far riflettere”

Contro il piano nazionale per il deposito di scorie nucleari per la difesa di sicurezza, salute, sanità e ambiente!

Riceviamo e pubblichiamo:

Volantino diffuso questa mattina al mercato di Massarosa (Lu) e nella frazione di Pian del Quercione

Contro il piano nazionale per il deposito di scorie nucleari per la difesa di sicurezza, salute, sanità e ambiente!
Senza dimenticare le 18 Vittime a Pian del Quercione!

Dopo 30 anni dalla chiusura delle centrali nucleari in Italia e dopo 6 anni di lunga attesa, la Società di Stato (Sogin), incaricata dello smantellamento delle centrali nucleari e della gestione dei rifiuti radioattivi in Italia, ha pubblicato l’elenco delle aree individuate come deposito nazionale delle scorie-rifiuti italiani: 67 zone sparse in sette Regioni.

Continua a leggere “Contro il piano nazionale per il deposito di scorie nucleari per la difesa di sicurezza, salute, sanità e ambiente!”

Strage ferroviaria di Viareggio: dalla Cassazione un messaggio chiaro!

Riceviamo e pubblichiamo:

Da undici anni e mezzo le 32 Vittime della strage ferroviaria di Viareggio sono, loro malgrado, testimoni irriducibili, aldilà di ogni sentenza, che un cambiamento radicale e urgente è necessario.

Continua a leggere “Strage ferroviaria di Viareggio: dalla Cassazione un messaggio chiaro!”

Strage ferroviaria di Viareggio: a 1 giorno dalla sentenza

Riceviamo e pubblichiamo:

Meno uno! Strage ferroviaria del 29 giugno 2009 Venerdì 8 gennaio 2021, dopo 11 anni e mezzo, la Cassazione emetterà la sentenza per le 32 Vittime e i feriti gravissimi.

Continua a leggere “Strage ferroviaria di Viareggio: a 1 giorno dalla sentenza”

Nonucle-Noscorie

Riceviamo e pubblichiamo:

COMITADU CONTRA A SA ISCORIAS NUCLEARES IN SARDIGNA
Email nonuclenoscorie@gmail.com – Rif. Tel/fax – 0784/415249 – 348/7815084
COMUNICATO STAMPA – AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE
LA SARDEGNA È NUOVAMENTE SOTTO LA MINACCIA NUCLEARE
IL COMITATO NONUCLE-NOSCORIE CHIAMA I SARDI A TENERSI PRONTI PER LA MOBILITAZIONE
SOLINAS, PRESIDENTE DELLA SARDEGNA CHIARISCA LA SUA POSIZIONE, I SARDI DEVONO SAPERE

Il Comitadu NonucleNoscorie, ha appreso dalla stampa e dal web, che la Sogin ha pubblicato la Cnapi, la carta dei luoghi in cui potrà essere costruito lo stoccaggio statale dei rifiuti radioattivi e la Sardegna vi è compresa. 

Continua a leggere “Nonucle-Noscorie”

A 4 giorni dalla sentenza… Oggi, 4 gennaio, alle ore 18.00 in stazione a Viareggio

Riceviamo e pubblichiamo:

Mauro Moretti l’Amministratore delegato di FATTO delle Ferrovie: dal 2001 in Rfi (Rete ferroviaria italiana) dal 2006 al 2014 alla holding Fs! Il ‘manovrismo di soccorso’ per salvarlo da una sentenza di Cassazione che sancisca i due precedenti verdetti processuali, di 1° grado e d’Appello, è all’opera…

Continua a leggere “A 4 giorni dalla sentenza… Oggi, 4 gennaio, alle ore 18.00 in stazione a Viareggio”

A sette giorni dalla sentenza … sul 29 giugno 2009. Sulla strage ferroviaria annunciata di Viareggio

Riceviamo e pubblichiamo:

L’8 gennaio 2021, dopo 11 anni e mezzo, la Cassazione emetterà la sentenza per le 32 Vittime e i feriti gravissimi. Il Moretti fu oggetto, da Viareggio a Bruxelles, di una campagna/mobilitazione focalizzata sul suo ruolo apicale. Ruolo esercitato come Amministratore di FATTO da parte di questo personaggio, alto manager di Stato o, vero e proprio, boiardo di Stato.

Continua a leggere “A sette giorni dalla sentenza … sul 29 giugno 2009. Sulla strage ferroviaria annunciata di Viareggio”

2020-2021: bilanci e prospettive

Per gli operai, i lavoratori occupati e pensionati, i disoccupati, le donne e i giovani degli strati popolari, il 2020 è stato l’anno più nero dalla fine della II guerra mondiale.

Continua a leggere “2020-2021: bilanci e prospettive”

21 novembre, Giornata nazionale di mobilitazione a sostegno della Campagna del “Coordinamento nazionale DICO 32”

Riceviamo e diffondiamo:

PER il diritto alla salute, alla sanità pubblica, all’ambiente salubre!
La salute non è una MERCE, la sanità non è un’AZIENDA!
ASSUNZIONI di personale immediate e adeguate!
Salute e sicurezza per pazienti, cittadini/e, lavoratori/trici
Covid-19: quasi 50.000 decessi, oltre 200 vittime di operatori/trici sanità

Continua a leggere “21 novembre, Giornata nazionale di mobilitazione a sostegno della Campagna del “Coordinamento nazionale DICO 32””

Un immane massacro di Stato

Trasformare la denuncia in mobilitazione!

In un mese il nostro paese è stato travolto dalla seconda ondata pandemica. Siamo a circa 40 mila nuovi positivi e più di 750 morti al giorno. E il picco deve ancora arrivare.
La situazione è fuori controllo. È saltato il tracciamento, i servizi territoriali e le Asl sono in tilt, gli ospedali al collasso. Si diffondono esodi di disperazione alla ricerca di un posto letto. Nelle RSA prosegue la strage di anziani. Numerosi medici, infermieri e altri lavoratori sono costretti a lavorare pur essendo risultati positivi. I pronto soccorso, le corsie, i drive in sono gironi infernali. Si muore di Covid nei cessi e sulle panchine…
Le classi e gli strati sociali più oppressi e sfruttati, tra cui la massa dei disoccupati, degli operai precari e sottopagati, i pensionati poveri, sono le principali vittime del Covid-19.

Continua a leggere “Un immane massacro di Stato”