Accadde oggi

21 gennaio 1924. Muore Lenin. Nato a Simbirsk il 22 aprile 1870 fondatore del Partito Comunista Bolscevico, leader indiscusso della prima insurrezione operaia e contadina trionfante nella storia dell’umanità: la Rivoluzione d’Ottobre che avrebbe aperto una nuova tappa nella storia dell’umanità.
21 gennaio 1921. A Livorno, viene fondato il Pcd’I
21 gennaio 1953. La Camera approva la legge elettorale maggioritaria, definita legge-truffa: scioperi e proteste in tutta Italia.

Accadde oggi

17 gennaio 1925. Mussolini firma le “leggi fascistissime” rendendo così fuori legge tutti i partiti al di fuori del Partito nazionale fascista.

17 gennaio 1951. Iniziano le manifestazioni in tutta Italia contro il Patto atlantico. La polizia carica e uccide: a Adrano (CT) il bracciante Girolamo Rosano di 36 anni, a Comacchio (FE) il bracciante Antonio Fantinoli di 60 anni; a Piana degli Albanesi (PA) il bracciante Damiano Lo Greco di 40 anni.

17 gennaio 1982. a Torino 50mila operai scendono in piazza contro la politica recessiva del governo e per la difesa del posto di lavoro.

Accadde oggi

14 gennaio 1945. A Milano fucilati dal feroce battaglione azzurro dei repubblichini di Salò nove giovani del Fronte della Gioventù. I ragazzi di via Pomposa, la cui età variava dai 18 ai 22 anni, all’inizio distribuivano volantini, poi avevano incominciato a disarmare soldati tedeschi e militi repubblichini e a compiere atti di sabotaggio.