Per l’unità! Per la mobilitazione!

Riceviamo e pubblichiamo:

Il CLA sostiene lo sciopero generale di giovedì 16 dicembre, come ha sostenuto i recenti scioperi di categoria (metalmeccanici, scuola…) e quello generale unitario del sindacalismo di base e conflittuale. Quello di domani è uno sciopero invocato da più parti per ostacolare il piano politico ed economico dei padroni e del governo Draghi.

Crisi occupazionali, delocalizzazioni, salari impoveriti, sicurezza nei luoghi di lavoro, sanità e servizi, trasporti, pensioni, salute e ambiente, sono temi di estrema attualità e all’attenzione del movimento operaio, sindacale e delle masse popolari.

Lo sciopero deve vedere la più ampia partecipazione e le sigle del sindacalismo di base e conflittuale dovrebbero, debbono, mobilitarsi e mobilitare i propri iscritti perché uno sciopero riuscito è sempre una vittoria per i lavoratori e per il sindacalismo conflittuale.

Ciò è vero a prescindere dalle corrette e necessarie critiche: lo sciopero giunge tardivo, non adeguatamente preparato, al punto che Cgil e Uil non sono state nemmeno capaci di evitare l’intervento della Commissione di Garanzia, sulla base di una legge antisciopero per altro voluta proprio da Cgil Cisl e Uil nel 1990 contro il sindacalismo di base.

Si tratta ad ogni modo di un appuntamento, appunto ‘generale’, per mostrare alla classe lavoratrice un’alternativa al sindacalismo c.d. confederale, di fatto, sempre più concertativo e collaborazionista. Una mobilitazione che può diventare una tappa verso la costruzione di un vero sciopero generale.

Lo sciopero nazionale unitario delle sigle di base dello scorso 11 ottobre, pur rappresentando un passo avanti, ha denotato i limiti ancora attuali dei sindacati di base, che non sono riusciti a coinvolgere l’intero mondo del lavoro. Tuttavia ha avuto il pregio di rispondere alle esigenze di buona parte di lavoratori e lavoratrici che, da tempo, chiedono una mobilitazione nazionale, oltre al fatto di aver coinvolto attivamente diverse realtà di fabbrica organizzate nel sindacalismo confederale.

È indispensabile un’azione di lotta concreta e unitaria per mettere in difficoltà apparati e burocrazie che temporeggiano o che trovano pretestuosi motivi per impedire l’unità d’azione contro padroni e governo. Lo sciopero generale deve essere un’occasione per affermare le necessità politico-sindacale della classe lavoratrice e una tappa irrinunciabile per favorire rapporti di forza finalizzati alla crescita del processo di unità e di lotta.

Anche per questo, non dobbiamo cadere nella trappola della divisione e della contrapposizione tra vaccinati/e e non, ma combattere fianco a fianco contro un obbligo (il green pass: strumento di attacco al reddito spacciato per misura sanitaria), con il sostegno a lavoratrici/tori colpiti da sospensioni e azioni repressive.

La misura sanitaria più efficace è una sanità libera dalle logiche del mercato e dalle leggi del profitto. Assunzioni, posti letto, unità intensive, servizi territoriali, all’altezza della gravità della situazione determinata dal ‘Covid-19’ avrebbero fortemente ridimensionato la tragedia di 132mila vittime tra cui centinaia di operatori della sanità. La solidarietà, la gratuità, l’universalità della sanità sono la vera medicina contro una politica devastante che impone la salute come merce e la sanità come azienda!

Licenziamenti, fallimenti e chiusure di aziende, precarietà, disoccupazione, azioni repressive che si moltiplicano contro delegati Rsu/Rls e lavoratori/trici combattivi, salari fermi di fronte al carovita, sanità e istruzione a pezzi, gestione criminale del ‘Covid-19’, sono facce della stessa medaglia.

Lavorare per superare inutili e dannose divisioni significa aver compreso che l’unità di classe e per la classe è bene prezioso, indispensabile e irrinunciabile.

Coordinamento Lavoratori/Lavoratrici Autoconvocati (CLA)
per l’unità della classe

coordautoconvocat2019@gmail.com

15 dicembre 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: