Raccolta di articoli per lo studio, la lotta e l’organizzazione

Raccogliamo e pubblichiamo in questo opuscolo una serie di articoli sulla storia della fondazione del Partito Comunista d’Italia (PCd’I) e su quanto necessario oggi per il movimento comunista.

Si tratta di contributi diffusi nell’ambito della campagna per il 100° anniversario della fondazione del PCd’I, nella quale presentiamo una Proposta di documento politico-programmatico che poniamo all’attenzione e al dibattito di gruppi e singoli comunisti, operai e lavoratori avanzati, donne e giovani rivoluzionari.

Constatiamo che da decenni, in Italia, non c’è un Partito o un’Organizzazione in grado di svolgere compiti che storicamente competono ai comunisti, per i quali esistono e lottano con l’obiettivo di realizzare la nuova società: il socialismo.

Il capitalismo, nei paesi imperialisti come il nostro, ha esaurito la sua funzione di sviluppo e distrugge forze produttive e ambiente per sopravvivere. Senza l’intervento di un movimento rivoluzionario di massa diretto dal proletario, ci porta alla miseria e alla barbarie.

Per uscire dal decadente sistema capitalista-imperialista e conquistare per via rivoluzionaria un nuovo e superiore ordinamento sociale è urgente condurre la lotta per la ricostruzione del Partito comunista, in continuità con gli insegnamenti del PCd’I di Gramsci.

Per questo abbiamo avviato un percorso/processo di unità tra comunisti, basato sulle esperienze di lotta, sullo studio, sulla formazione e sull’intervento nella classe.

È un esempio di conduzione di un’attività basata su un buon metodo di confronto e di lavoro tra forze comuniste, imperniato sullo sviluppo di un confronto politico-ideologico serrato e sincero sulle questioni principali all’ordine del giorno del movimento comunista.

Una delle principali sconfitte da combattere è la frantumazione dei comunisti e la loro separazione dalla classe operaia e dalle masse lavoratrici.

Nel rafforzamento e nello sviluppo del legame fra movimento comunista e movimento operaio deve concretizzarsi la formazione e il lavoro politico di un’Organizzazione comunista che, nel vivo della lotta di classe, sappia porre le basi e le condizioni per la ricostruzione del Partito.

Gli articoli che qui presentiamo, assieme alla Proposta di documento politico-programmatico, offrono analisi, tesi e proposte per lo sviluppo di un confronto volto alla costruzione di una Organizzazione comunista intermedia (fra la frantumazione e il Partito), per condurre la lotta nel modo più centralizzato possibile, appoggiandosi su un centro politico che sviluppi l’intervento sul fronte teorico, politico e organizzativo, aprendosi ai rapporti con le forze e gli elementi più coscienti e combattivi del proletariato e con le loro lotte.

L’Organizzazione è nella fase attuale lo strumento indispensabile ai comunisti per lavorare, collegare e unire i gruppi, i circoli e i singoli compagni sparsi, accumulare forze e riunire le condizioni minime per costituire un autentico Partito comunista, quale reparto di avanguardia organizzato e cosciente del proletariato.

Con la forza e la volontà degli operai più coscienti a trasformarsi in Organizzazione può iniziare una nuova fase di sviluppo della lotta rivoluzionaria per l’emancipazione del proletariato e la costruzione di una società libera dallo sfruttamento.

Gennaio 2021

La Commissione politica di Coordinamento Comunista Lombardia, Coordinamento Comunista Toscano, Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

Scarica l’opuscolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...