Accadde oggi

8 maggio 1945: Sétif e Guelma, Algeria: nel giorno della resa incondizionata della Germania nazista, decine di migliaia di algerini, che avevano partecipato alla 2° Guerra mondiale, scendono in piazza per festeggiare il Giorno della Vittoria e chiedere alla Francia l’indipendenza dell’Algeria.
L’esercito francese spara senza pietà sulla folla, fucila gli arrestati, l’Aviazione e la Marina bombardano, i coloni linciano i prigionieri presi a caso nelle carceri. Secondo le stime governative, in questo giorno perdono la vita 45.000 algerini: è il vero inizio della guerra di liberazione d’Algeria.