Blog

Accadde oggi

5 maggio 1818: nasce a Treviri, Karl Marx
5 maggio 1972: Pisa, per impedire il comizio elettorale fascista di Beppe Niccolai (MSI), esponenti di Lotta Continua danno vita ad una manifestazione. Durante gli scontri con le forze dell’ordine l’anarchico Franco Serantini, 20 anni, viene percosso duramente e arrestato. Morirà in carcere due giorni dopo per trauma cranico.
5 maggio 1981: Long Kesh, Irlanda del Nord: dopo 66 giorni di sciopero della fame, muore a 26 anni Bobby Sands, leader dell’IRA Provisionals. 100.000 persone seguiranno il suo funerale a Belfast.

Accadde oggi

3 maggio 1968: Parigi, prime cariche della polizia contro studenti in protesta: è l’inizio del Maggio francese
3 maggio 2005: Dopo 35 anni, la Corte di cassazione assolve tutti gli imputati della strage di Piazza Fontana e condanna al pagamento delle spese processuali i parenti delle vittime e le parti civili
3 maggio 1949: Roma: il governo firma l’accordo sull’ingresso dell’Italia nella NATO

Accadde oggi

2 Maggio 1945: Caduta di Berlino. L’Unione Sovietica annuncia la cattura di Berlino e i soldati sovietici issano la bandiera rossa sul Reichstag.
2 maggio 2014: A Odessa viene incendiata la casa dei sindacati da parte di manifestanti neonazisti sostenitori del governo filo occidentale. Nella strage trovano la morte 42 persone (34 uomini, 7 donne e un ragazzo di diciassette anni della gioventù comunista)

1° Maggio – Giornata Internazionale dei lavoratori e delle lavoratrici. Contro la guerra, per la lotta, l’organizzazione e l’unità della classe:

PACE, LAVORO, LIBERTA’!

Nel 1866 fu approvata, a Chigago in Illinois, la legge sulle 8 ore di lavoro, in vigore il 1° Maggio 1867, giorno in cui fu organizzata un’imponente manifestazione.

Continua a leggere “1° Maggio – Giornata Internazionale dei lavoratori e delle lavoratrici. Contro la guerra, per la lotta, l’organizzazione e l’unità della classe:”

Accadde oggi

30 aprile 1966
I sindacati confederali indicono uno sciopero di solidarietà con le lotte dei metalmeccanici.
30 aprile 1975
Saigon, un carro armato, avanguardia delle truppe dell’esercito del Vietnam del Nord, entra nel cortile del palazzo presidenziale mentre centinaia e centinaia di militari statunitensi, di diplomatici e collaborazionisti si ammassano nel cortile dell’ambasciata nordamericana aspettando che gli elicotteri li portino via. È la fine della lunga e sanguinosa lotta contro gli invasori yankee, la prima grande sconfitta politica e militare dell’imperialismo USA.
Un piccolo popolo sconfigge la potenza egemonica.

Accadde oggi

25 aprile 1945
L’esercito nazifascista si arrende e lascia l’Italia dopo le insurrezioni partigiane a Genova, Milano e Torino, ponendo fine all’occupazione tedesca in Italia. L’evento viene ricordato ogni anno con la Festa della Liberazione
25 aprile 1974
Lisbona: la radio portoghese trasmette la canzone “Grandola, vila morena”, proibita dal regime salazariano. È il segnale concordato che fa scoppiare, nella penisola iberica dominata dal fascismo, la “Rivoluzione dei Garofani” guidata da Vasco Goncalves. Comincia così il processo di de-colonizzazione nei possedimenti portoghesi.

W il 25 Aprile: RESISTENZA contro il capitalismo e l’imperialismo!

Il capitalismo è guerra. Per cancellare la guerra dalla storia la classe operaia

e le classi lavoratrici dovranno sopprimerlo con la forza

L’imperialismo Usa e suoi lacchè, si sono macchiati in questi decenni di crimini contro l’umanità. Per non dimenticare le ‘imprese’ Usa-Nato-UE: Jugoslavia, Afghanistan, Iraq, Libia, Siria … … con la complicità attiva dei governi italiani. La Russia di Putin si comporta come l’imperialismo Usa.

Continua a leggere “W il 25 Aprile: RESISTENZA contro il capitalismo e l’imperialismo!”